Site Loader
Keep the Change Mi Manca il Viaggiare. Ma Come Sara' il Viaggio nel futuro? DSCF8934 2

.Bruxelles 06.December.2020

La mattina e’ nuvolosa.

No, decisamente e’ solo grigia.

Come puo’ essere nei cieli dell’Europa centrale quando Dicembre non ha ancora deciso cosa fare. 

Freddo non e’. Ma neppure tiepida e’ l’aria.

Non piove. Non nevica.


Non ci sono nuvole che puoi distinguere, ma solo un manto grigio che sembra fermo sulla tua testa per giorni, alle volte, settimane.

Sono questi i momenti che senti che stiamo vivendo un tempo che sta diventando infinito sotto le “restrizioni COVID-19”. 

Con il tempo libero da dedicare ad altro, sto controllando le oltre 20.000 foto che ho fatto con la mia fotocamera durante i miei viaggi nella mia vita passata. 

Keep the Change Mi Manca il Viaggiare. Ma Come Sara' il Viaggio nel futuro? DSCF8908
In London, Soho – photo by @massimousaiphotos to buy press here

Mi manca il viaggiare. 

Il viaggio apre la proverbiale finestra su esperienze che non esistono nel mondo online bidimensionale. 

Per quanto i luoghi incuriosiscano, è il coinvolgimento della gente del posto che mi ispira a essere un fotografo, a scrivere ed essere una persona migliore. 

Il viaggio mi collega al mondo.

Ogni viaggio inizia con una valanga di emozioni, vedendo i collegamenti tra le antiche civiltà e il nostro attuale Mondo. 

Viaggiare apre nuovi tipi di domande a cui rispondere, persone e culture da sperimentare e storie da raccontare.

Un giorno tornerà il modo di viaggiare.

Sentirsi sicuri per se stessi e non mettere a rischio la vita della gente.

Dei propri cari, ma anche di coloro che solo ci indica la strada verso l’hotel.

Un anno fa viaggiavo su è giù per l’Europa, vedevo gente, musei, nuovi luoghi e scambiavo parole con persone occasionali.

Un anno è un periodo lungo.

Non dico che è stato tempo perso, non posso dirlo perché’ nel frattempo sono cambiato e forse cresciuto al mio interno.

Ma spero al più presto sia possibile nuovamente rivedere amici, parenti e chiunque voglia scambiare una battuta in un caffè nel centro di una qualunque città di questo splendido Mondo.

Come sara’ il viaggiare nel futuro e’ una bella domanda a cui non e’ possibile, per ora, dare una risposta.

By Massimo Usai

LATEST POSTS

Pictures of Trees in The woods

La mia pelle che assomiglia sempre di piu’ alla corteccia degli alberi.

by Massimo Usai Mi piace scattare foto di cortecce d’alberi, tronchi particolarmente belli se ne vedono parecchi nei parchi o nei boschi prossimi alla città, e potrei anche dare loro una piccola pacca mentre passo, un po’ come si fa con le persone anziane per sentire la consistenza della loro pelle.  Non sono l’unico a […]

Keep the Change Spazi, restrizioni e speranze che aprono gli occhi e il cuore. DSC 1181

Spazi, restrizioni e speranze che aprono gli occhi e il cuore.

By Massimo Usai Quando I tempi si allargano, quando gli spazi si aprono, quando le restrizioni cadono, ci si presentano cose simili davanti agli occhi. Dove una volta si svolgevano avvenimenti storici e non di seconda importanza, ora passaggio con la mia macchina fotografica alla ricerca dell’angolo giusto, del colore perfetto. Nella linea dove i […]

dovrebbe riflettere

C’e’ chi potrebbe o vorrebbe, ma alla fine dovrebbe soltanto smettere di giudicare gli altri.

By Massimo Usai Ci sono parole che usiamo in maniera sistematica e che non sappiamo piu’ neppure il significato che essenzialmente hanno. In particolare sentiamo e leggiamo mille volte al giorno queste seguenti parole: “Potrebbe”, “vorrebbe” e “dovrebbe” . Esse sono per il sottoscritto il triumvirato semantico della disillusione. Purtroppo sono la conseguenza dei tempi […]

Keep the Change Italy beat England and why losing a football match can be healthy for a nation e883476a d0e2 4a57 99ec bac190854023

Italy beat England and why losing a football match can be healthy for a nation

By Massimo Usai Yesterday was a football tournament final, nothing special. But for the journalists of this junk press, it’s was like life or death. What these tabloids have been writing in the last few days was dangerous. Especially knowing well that their readers never read beyond a headline. They are dangerous idiots, and with […]

Loading…

Something went wrong. Please refresh the page and/or try again.

Massimo Usai

Leave a Reply

Related Posts More From Author