Follow Us

Se non assomiglio alla mia famiglia, a chi assomiglio? Meglio se guardo a uno specchio.

Se non assomiglio alla mia famiglia, a chi assomiglio? Meglio se guardo a uno specchio.

Ho letto da qualche parte che alla gente non dispiace aspettare a lungo l’ascensore finché c’è uno specchio nella hall.

Ho letto che la scienza non sa perché le code di cavallo di alcune ragazze rimbalzano su e giù ed ad altre ragazze oscillano da un lato all’altro.

Ho letto in un commento sul mio blogvedo che le ragazze sono eccitate di essere giovani ed e’ proprio per questo che usano Instagram come se fossero ad un evento pubblico per farci sentire delle persone inutili” e ad un certo livello sono d’accordo.

Una volta ho letto che i ricchi devono inventare nuovi nomi di continuo perché i buoni nomi vengono “rubati” dai poveri per sembrare anche loro ricchi.

Ho letto che c’e’ una farfalla che nasce senza bocca e ha una settimana per accoppiarsi prima di morire di fame.

Specchio

Ho letto da un’altra parte di uno studio che ha dimostrato che un pesce morto potrebbe continuare a riconoscere le emozioni umane.

Ho letto che le piante possono “sentire” se stesse essere mangiate.

Ho letto che a quelli nati sotto il segno dei Pesci non piace “il passato che torna a perseguitare“.

Nella mia vita ho passato molto tempo ad aspettare che accada qualcosa di meraviglioso. 

Spesso mi dicono che sto aspettando che una forza inaspettata che cambi la mia vita venga dal nulla, ma come può farlo se me lo aspetto?

Mi sento più me stesso – più intrappolato in me stesso – quando sono annoiato, triste e depresso.

Sperimento la noia e la depressione conseguente, come una sorta di miseria lussuosa.

Ho letto che “geologicamente parlando” siamo “abbandonati nel tempo“, nulla di interessante accade per l’eternità, per quanto ci riguarda, da entrambe le parti.

Una volta ho chiesto ai miei genitori e a mia sorella se pensano che io assomigli a loro e hanno detto di no.


Leave a Reply

%d bloggers like this: